Travel Dreams 2019

TRAVEL DREAMS 2019: TUTTI I VIAGGI CHE HO NEL CASSETTO PER QUESTO NUOVO ANNO

Il primo post dell'anno a tema travel è sempre quello relativo ai Travel Dreams, cioè alle mete di viaggio che mi ispirano e che ho in wishlist. Alcuni li realizzo, altri no e li ripropongo o li sostituisco con altre mete che magari scopro nel frattempo.

Torna l’appuntamento con il post più ricco di sogni di StyleNotes: è tempo di parlare dei Travel Dreams 2019! Ho iniziato lo scorso anno questa rubrica dedicata ai Travel Dreams e mi è piaciuto mettere nero su bianco le mete che più mi ispirano di volta in volta, condividerle con voi e scoprire quali sono le vostre. Quindi eccomi di nuovo qui. Iniziamo facendo il punto rispetto ai viaggi del 2018 e a quello che mi ero augurata lo scorso gennaio.

Il grande viaggio che sognavo di fare in Thailandia l’ho fatto. Un paio di giorni a Bangkok per esplorare la città, i suoi templi e la street art, poi un tour dei mercati tradizionali fuori città tra quelli lungo il fiume e uno lungo i binari del treno; cinque meravigliosi giorni alle Phi Phi tra relax, tanto pad thai e tantissimo snorkeling, due indimenticabili escursioni alle isole Similan e Surin nel Mar delle Andamane (anche qui snorkeling grandioso!) e infine l’incontro più emozionante della mia vita, quello con gli elefanti in un campo a Phuket che li salva dai maltrattamenti. Qui trovate il mio itinerario dettagliato, con tanto di mappa.

Sono tornata a Boston, come sognavo, per ben due settimane. Ho esplorato la città in lungo e in largo ma l’ho anche vissuta come una vera bostoniana, frequentando il lungofiume e l’Esplanade del Charles River per la quotidiana camminata veloce da lì a Cambridge, al MIT e poi di nuovo sulla sponda sud attraverso due lunghi ponti. Purtroppo non sono riuscita a tornare a Cape Cod né sono andata a Martha’s Vineyard e Nantucket ma nel weekend ho fatto un giro diverso; ho affittato un’auto e mi sono diretta prima a Salem e poi sul mare per immergermi nell’atmosfera della East Coast del Massachusetts, tra Manchester by the Sea, Rockport, Gloucester ed Essex. Qui vi racconto i motivi che mi hanno fatto amare quelle zone.

Travel Dreams 2019

Per quanto riguarda la barca, ho fatto ben due esperienze: una più breve e vicina in Liguria tra Santa Margherita e Portofino e una (meravigliosa!) tra Costiera Amalfitana e alto Cilento, partendo da Salerno e scendendo prima a sud fino ad Agropoli e Acciaroli, poi risalendo verso Amalfi e Positano fino a Capri. Qui vi racconto della Costiera Amalfitana in barca a vela. Non sono mancate alcune escursioni in giornata tra Dervio e Bellano, sul lato est del Lago di Como.

In Italia, a parte i giri in barca, non sono riuscita a viaggiare molto. Sono però tornata in Sardegna, per una settimana di relax nella spettacolare cornice di Torre delle Stelle, non molto distante da Cagliari, in una casa pazzesca su una scogliera a picco sul mare. E sono andata in giornata a Roma: meta principale il Consolato Americano e poi una passeggiata tra Campo de’ Fiori, Piazza di Spagna e Trinità dei Monti.

C’è stato poi il consueto appuntamento per il giro delle cantine di Amarone in Valpolicella e quello a tema tartufo ad Alba. Ma questi più che viaggi sono gite enogastronomiche.

Ma veniamo ora ai Travel Dreams 2018 mancati, quelli che non sono riuscita a fare. Rimando ancora una volta il viaggio in Marocco che sogno da tanto tempo, tra Marrakech, Chefchauen, Fez ed escursioni nel deserto; stessa cosa vale per i Paesi Scandinavi e Londra.

Travel Dreams 2019

Per il 2019 ho come sempre tanti sogni e spero di poterne realizzare più possibili. Ecco quindi i miei Travel Dreams 2019. Per quello che chiamo “IL viaggio”, cioè quello più grande, generalmente il più lungo e anche quello che richiede un budget maggiore rispetto agli altri, ho in mente di tornare a ovest, possibilmente ai Caraibi. Ho già puntato un paio di mete in Centro America, di cui una ha il doppio affaccio sul Mar dei Caraibi e l’Oceano Pacifico. Incrocio le dita.

Sarò scontata ma se avrò l’occasione di tornare negli Stati Uniti sarò ben felice. Sempre con grande piacere rivedrei Boston ma sono molto curiosa di tornare a San Francisco, dove sono stata 4 giorni nel 2014 (la mia prima volta in Usa), per poterla visitare con più calma e con occhi diversi. Chi mi conosce sa della mia passione per gli Stati Uniti, quindi qualsiasi meta per me è motivo di gioia (forse non rivedrei troppo volentieri giusto Las Vegas).

Vorrei riuscire a fare qualche altro viaggio in barca a vela: mi piacerebbe un giro nel sud Italia, magari in Sicilia oppure in Sardegna, ma anche all’esterno non sarebbe affatto una cattiva idea.

Vorrei tornare a visitare le capitali europee ma non solo, anche città più piccole e altrettanto piene di fascino. Riconfermo il mio amore per il nord-Europa, tra Danimarca, Svezia e Norvegia: in particolare mi attirano molto Bergen e le Isole Lofoten, ma anche Stoccolma e un secondo giro più approfondito di Copenaghen.

Travel Dreams 2019

Vorrei anche tornare in Olanda ed esplorare Rotterdam ed Eindhoven. Più vicino, mi ispira molto la passeggiata a tema design nei pressi di Basilea, fino al Vitra Campus. Sempre in Europa, Lisbona, Berlino, alle Cicladi (Santorini mi sembra un buon punto di partenza). Mi ispira anche tornare a est, dopo una toccata e fuga a Varsavia e dintorni per un matrimonio, magari è il momento di Budapest.

Altre mete in Italia? Riprovo anche quest’anno con il Lago di Braies (magari è la volta buona) ma aggiungo anche i piccoli borghi intorno a Siena e la Val d’Orcia e la Puglia, che ho amato tanto e che vorrei rivivere.

E voi dove sognate di viaggiare durante questo 2019 o per quali mete avete già prenotato? Raccontatemi i vostri Travel Dreams 2019!

Chi sono
Erica Ventura, fondatrice di StyleNotes.it, web writer, editor e blogger Amo il bello e provo a circondarmene in ogni aspetto della mia vita. Credo fermamente nell’utilità delle liste e che il mix vincente in ogni cosa sia composto da semplicità, equilibrio e un piccolo dettaglio a contrasto. La mia casa, il mio guardaroba e quel che metto nel piatto ne sono la conferma.

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *