Boston motivi per amarla visitarla Massachusetts

BOSTON: 10 MOTIVI PER AMARE LA CAPITALE DEL MASSACHUSETTS E VISITARLA SUBITO

Nell'ultimo anno ho avuto occasione di andare a Boston due volte e di trascorrere là quasi un mese. Me ne sono innamorata subito ma poi ho imparato a conoscerla ed è stato anche meglio. Ecco le prime dieci ragioni che mi vengono in mente e per le quali dovreste amarla.
  • È molto europea. Mi fa pensare all’Inghilterra e io amo la sua atmosfera. A Boston si incontrano l’antico e il moderno, le viette di ciottoli, le case in mattoni rossi, i parchi, il fiume e i grattacieli a specchio sui quali si riflette il cielo e se siete fortunati anche il tramonto. Newbury Street, la via dello shopping a BackBay, somiglia a certe zone di Londra.
  • È vivibile. Non è enorme, estesa e dispersiva ma invece è raccolta, visitabile anche a piedi. È ben collegata nei suoi vari quartieri e con le aree limitrofe. Potete scegliere tra la metropolitana a cinque linee (seppur non tra le più moderne che ho visto), diverse alternative per il bike sharing e taxi. Poi c’è Uber ma vi consiglio il Pool se non avete fretta e non vi disturba dividere la macchina con degli sconosciuti; a me è capitato spesso di condividerla per pochi minuti o anche per nulla e pagare fino alla metà del classico servizio.
  • È un buon punto di partenza per visitare il New England. A mezzora o un’ora di auto da Boston si possono visitare luoghi bellissimi in giornata o fare piccoli viaggi on the road. Andando verso nord trovate Salem o cittadine tipiche del New England come Essex, Rockport, Gloucester e Manchester by the Sea restando in Massachusetts. Se volete varcare i confini potete arrivare in meno di due ore di auto anche nel Maine, in Connecticut, in Rhode Island e in New Hampshire. Prendendo il traghetto (prenotando con un po’ di anticipo potete portare anche l’auto) raggiungerete le Boston Harbour Islands, Martha’s Vineyard e Nantucket oppure Provincetown, ma a questa vi consiglio di arrivare in auto percorrendo tutta Cape Cod.
  • Non solo hamburger. Chi non ha viaggiato negli Stati Uniti tende a credere a chi dice che “in America si mangia solo al fast food”. Niente di più falso! Posto che gli hamburger possono essere anche gourmet e vegetariani, in una capitale americana come Boston è facile trovare ristoranti con cucine tipiche da tutto il mondo oltre a locali con un menù internazionale per accontentare tutti. Inoltre posso dire che non mancano le proposte salutiste e vegetariane.
Boston motivi per amarla visitarla Massachusetts
Astice e pannocchia al vapore
  • L’astice! Potete mangiare grossi astici bolliti per poco più di 20€; in quelle zone infatti non è considerato un piatto “da ricchi” e non è costoso come in Italia ma anzi è uno dei piatti tipici. Ci sono diversi ristoranti, anche molto alla buona, per mangiare astice e non spendere una fortuna. Tenete conto che Boston non è una città economica ma se non avete molto appetito, se cercate bene in anticipo sul web o su una guida o vi arrangiate cucinando qualcosa in appartamento potete sicuramente risparmiare qualcosa. Ma se ne avete la possibilità vi consiglio di uscire e immergervi nell’atmosfera di luoghi come The Barking Crab.
  • Tanto verde! Boston ha due parchi principali: il Boston Common, che non mi fa impazzire soprattutto in estate perché è una distesa verde contornata da alberi, e il Boston Public Garden, decisamente più bello, con tanti alberi, un laghetto, splendide aiuole fiorite, panchine all’ombra. Il luogo perfetto per un pic nic. Poi c’è l’Esplanade, una zona verde tra Back Bay e il Charles River, con tanto di pontili in legno; qui vengono organizzate lezioni di yoga o di fitness da un’associazione che si propone di valorizzare quella zona ma è perfetto anche semplicemente per una passeggiata, una corsa o per ammirare il tramonto.
  • Il Charles River. Nonostante le sue acque scure è molto amato dai bostoniani. È sempre animato da appassionati di vela che possono noleggiare piccole imbarcazioni ma è possibile anche assistere alle mini regate di Harvard o del MIT, affittare windsurf o long board.
  • La Boston Public Library. La sua ala più antica è una meraviglia ed è anche la prima biblioteca pubblica degli Stati Uniti, con la Bates Hall, la scala e il cortile interno. Dispone di wifi gratuita, di un cafè-ristorante rinomato per l’aperitivo e di diverse sale studio molto tranquille. Dopo averla visitata mi sono appassionata alle biblioteche più belle da un punto di vista architettonico e sto scrivendo una lista di quelle che vorrei assolutamente vedere dal vivo.
Boston motivi per amarla visitarla Massachusetts
Bates Hall – Boston Public Library
  • Pasticcerie e Bakery. È ricca di pasticcerie e panetterie meravigliose, molto instagrammabili e con cibi squisiti. La mia preferita fino ad ora è Tatte Bakery, che ha diversi indirizzi tra Boston e Cambridge.
  • Le università. Se non avete mai visitato una università americana, l’area di Boston è un ottimo inizio. Anzi, in realtà le università si trovano a Cambridge, a nord del fiume, ma potete raggiungerle con la metropolitana o fare una lunga passeggiata attraverso i quartieri residenziali per sentirvi come in una serie tv americana. Prima di queste, io ho visitato solo Berkley, ma nulla a che vedere con Harvard per bellezza e per storia. Il MIT vi deluderà se vi aspettate magnificenza architettonica. Gli edifici sono per lo più cubi di cemento con finestre a nastro ma ci sono alcune sedi che spiccano: lo Stata Center, sede del Laboratorio di Scienze Informatiche e di Intelligenza Artificiale, e il Media Lab che ho avuto il piacere di visitare come ospite e che consiste in un laboratorio di ricerca interdisciplinare. Purtroppo entrambe le università sono chiuse ai non iscritti ma camminare tra quegli edifici ha un non so che di ispirazionale.
Boston motivi per amarla visitarla Massachusetts
Harvard Business School – Cambridge
Chi sono
Erica Ventura, fondatrice di StyleNotes.it, web writer, editor e blogger Amo il bello e provo a circondarmene in ogni aspetto della mia vita. Credo fermamente nell’utilità delle liste e che il mix vincente in ogni cosa sia composto da semplicità, equilibrio e un piccolo dettaglio a contrasto. La mia casa, il mio guardaroba e quel che metto nel piatto ne sono la conferma.

18 Comments

  1. Interessante articolo non conosco un posto No perché non ci sono mai andata però chissà magari un giorno ci andrò e terrò a mente il tuo articolo Grazie

  2. Sono anni che sogno Boston, e questa dritta food mi ha fatto venire ancora più voglia di scoprirla come un’America diversa 🙂

  3. Mi hai veramente incuriosita con questo articolo…ora voglio proprio prendere e partire, deve essere uno di quei luoghi che ispirano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *