Journal tematici

21 JOURNAL TEMATICI PER RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI DI LAVORO E VITA PRIVATA

Se siete appassionate di pianificazione, di planner o bullet journal questo post potrebbe interessarvi molto.

Avete mai utilizzato un journal o sapete di cosa si tratta? Anche se il nome fa riferimento a qualcosa che avviene con cadenza giornaliera, non si tratta di un’agenda con timing quotidiano. È più un diario, uno strumento creato per aiutarci nelle attività quotidiane, nella gestione e pianificazione di alcuni aspetti della nostra vita oppure, se tematico, è legato a particolari attività.

I più classici e comuni sono impostati in modo da aiutarci a individuare il punto a cui siamo e quello che vogliamo raggiungere in un certo periodo di tempo (come quelli che coprono un anno oppure 90 giorni), a farci le domande giuste e a trovare delle risposte, a capire quali sono i passi da compiere e a fare una valutazione finale.

Sembra molto complesso ma è più semplice prendere in mano un journal e iniziare ad usarlo che cercare di capire come funziona in maniera astratta senza averlo sott’occhio.

Journal tematici
Gratitude Journal di Kikki K

In sostanza un journal ha diverse funzioni e ci dà diversi compiti:

  • porci degli obiettivi;
  • monitorare i progressi;
  • migliorare la produttività;
  • esercitarci alla gratitudine;
  • conoscere noi stessi;
  • imparare ad amarci;
  • introdurre nuove abitudini nella nostra vita;
  • tracciarne il successo.

I journal tematici sono più particolari e specifici e riguardano un singolo aspetto: ci sono quelli pensati per supportarci in un percorso sportivo o di alimentazione sana, quelli relativi ai viaggi, alla cura esteriore di sé stessi, alla realizzazione personale o professionale, alla vita di coppia.

Dopo una lunga ricerca e appunti presi sia su Internet che in librerie americane durante i miei viaggi in Usa, ho stilato una lista con 21 journal tra i più interessanti.

Journal tematici
2019 Artist of Life Workbook di Lavendaire

I am a Rebel Girl Journal

I Am a Rebel Girl: A Journal to Start Revolutions è una creazione recente che segue l’onda del successo del libro “Storie della Buonanotte per Bambine Ribelli” di due giovani donne italiane, del quale è uscito di recente il secondo volume. È pieno di attività che fanno riflettere e spingono all’azione, il tutto arricchito da belle grafiche.

2019 Artist of Life Workbook di Lavendaire

Dire che la creatrice è una youtuber sarebbe riduttivo; è una creatrice di contenuti, imprenditrice e, come ama definirsi lei stessa, “artist of life”; la apprezzo molto e consiglio anche a voi di seguirla. Tra le varie cose che ha fatto c’è questo workbook, come lo chiama lei. Il nome completo è 2019 Artist of Life Workbook e ha l’intento di aiutarci a creare un anno pieno di ispirazione di successo.

Ci sono domande ed esercizi pensati per guidare alla scoperta e al completamento di sé stessi, aiutare a creare la vita dei sogni, a chiarire la strada da seguire. Si parla anche di abitudini da introdurre, migliorare o eliminare, di obiettivi legati alle relazioni personali e alla carriera e di bucket list per il 2019.

Ma non solo, ci affrontano anche altri temi: il contributo per portare un impatto positivo nel mondo, consigli per essere costanti fino al raggiungimento degli obiettivi, istruzioni per far scattare l’ispirazione e incoraggiare alla scoperta di sé stessi.

Journal tematici
Self Journal di BestSelf Co

Five Minute Journal

Si tratta di una versione easy e meno impegnativa di journal che ho scoperto da Paper Source a Boston. Si, perché comunque compilare quotidianamente uno strumento di quel tipo, prendersi il tempo per riflettere e fare il punto della situazione non è cosa banale. Five Minute Journal richiede invece un impegno di 5 minuti al giorno per scrivere poche righe sui motivi per i quali siamo grati, cosa può rendere memorabile la giornata, una affermazione su noi stessi, le cose belle successe, e cosa poteva essere fatto meglio.

Self Journal di BestSelf Co

Il Self Journal ha una struttura giornaliera per una durata di circa tre mesi consente di impostare e monitorare obiettivi a medio termine su base quotidiana. Ogni scheda ha il timing 6-9, lo spazio dedicato alla gratitudine, ai task da compiere quel giorno, alla lezione imparata, le piccole vittorie e una citazione motivazionale.

Journal tematici
Goodbye Hello Journal di Project Love

The Goodbye Hello Journal di Project Love

Il nome completo è Goodbye 2018 Hello 2019 | The Journal e aiuta chi lo possiede attraverso un viaggio attraverso la realizzazione dei propri obiettivi. Lo stile grafico è molto smart e moderno e basa la sua efficacia sul porre delle domande un po’ come farebbe un life coach.

Le sue creatrici, Selina Barker e Vicki Pavitt, infatti sono proprio due esperte di coaching che hanno a lungo lavorato per aiutare le persone a portare nella loro vita un cambiamento positivo o a creare la vita dei loro sogni.

I Journal di DailyGreatness

DailyGreatness è un marchio svedese fondato da Lyndelle Palmer Clarke e ha come focus il raggiungimento del proprio potenziale. I journal sono un ottimo strumento se ben concepiti e realizzati e quelli di DailyGreatness sembrano proprio così. 

Il concept di questi planner aiuta a creare una visione avvincente della propria vita, a fissare obiettivi avvincenti e a raggiungerli, cambiare le abitudini controproducenti, individuare e seguire il proprio scopo nella vita, compiere le giuste azioni per arrivare alla meta, focalizzarsi sulla positività, riconoscere i propri punti di forza, affrontare e superare i propri punti deboli, affrontare le proprie paure e semplicemente essere felici.

Sono sviluppati e ottimizzati su diverse tematiche. Segnalo in particolare quelli pensati per l’aspetto healthy: Wellness Journal, Training Journal, Yoga Journal. E poi in ambito lavorativo Business Journal e Success Journal. Alcuni li trovate anche comodamente su Amazon, come il Business e il Training.

Journal tematici
Training Journal di DailyGreatness

Juniqe Journal

Juniqe più che un ecommerce è una community di artisti, emergenti e affermati, con sede a Berlino e nata nel 2014; oggi sono oltre seicento talenti creativi da ogni angolo del globo. L’obiettivo di Junique è portare l’arte all’interno delle case. Sul loro sito trovate in vendita una gran quantità di oggetti, dalla wall art ai calendari, dai complementi d’arredo alla stationery.

E non mancano i journal. In particolare quelli di Junique si chiamano 2019 Daily Reflection Journal. La scelta della copertina è davvero ampia e nella pagina di acquisto di ogni journal ci sono le informazioni sull’artista che l’ha decorata. Tra le mie preferite in assoluto ci sono Frida di TreeChild, Weltall di Eva Wünsch, UniverseDenked di Tylealive ma ce ne sono davvero per tutti i gusti.

MYnd Map

MYnd Map è un brand londinese fondato da Rosemary, che dopo aver letto un’infinità di libri, ascoltato podcast, partecipato a retreat, osservato le vite delle persone che più ammira ha messo a punto una routine che l’ha aiutata a vivere focalizzata sui suoi obiettivi. Senza pretese di perfezione, ha deciso di insegnare a noi come fare condividendo la sua esperienza.

MYnd Map è un progetto lanciato su Kickstarter nel 2017 in collaborazione con l’artista Ania Gareeva, che ha illustrato il journal. Si tratta di uno strumento diverso da tutti gli altri perché combina i tool e le tecniche che Roremary ha appreso per aiutarci nello sviluppo personale e nel raggiungimento degli obiettivi, per ispirarci a sognare in grande e a restare concentrati e produttivi.

È un journal divertente, creativo, colorato e facile da usare. Trovate tutte le informazioni sul sito di MYnd Map e potete acquistarlo nello shop scegliendo tra diverse copertine.

Journal tematici
MYnd Map

I journal di Kikki.k

Il noto ecommerce australiano specializzato in stationery ha una linea di journal tematici che mi ha subito incuriosita. Sul negozio europeo ho trovato diverse opzioni ma il Goals Journal è un po’ il modello per eccellenza; permette di inserire i propri obiettivi e di procedere per gradi fino al loro raggiungimento, fa ragionare sui fattori che ci ostacolano, sui passi da compiere e sulla “ricompensa” che otterremo.

Habits Journal ci ispira e ci aiuta a capire le nostre abitudini, a prendere il controllo della quotidianità e come cambiare in meglio partendo dalle azioni da compiere. Come dice una citazione che riporta tra le sue pagine, “La differenza tra chi sei e chi vuoi essere è quello che fai“. Ci sono delle pagine dedicate alla riflessione, con cadenza settimanale, su come ci sentiamo, cosa è andato bene, cosa vorremmo migliorare e cosa cosa faremo. Con il Piano d’Azione si passa ad analizzare le abitudini che vogliamo cambiare o introdurre e perché, a individuare il trigger (attivatore del comportamento) e la ricompensa.

Il Thrive Journal ci affianca in un percorso di felicità e benessere: si tiene traccia ad esempio dei momenti dedicati alla meditazione, si analizza la qualità del sonno e si monitorano la abitudini legate ad esso. Il Gratitude Journal ci aiuta a vivere e apprezzare il presente e a vedere la bellezza in ogni cosa. Si inizia con una bucket list invertita; invece di fare una lista delle cose da realizzare, ci chiede di scrivere quello che abbiamo realizzato nella nostra vita, cosa ci rende felici e di cosa siamo orgogliosi.

C’è poi il Mindfulness Journal, che aiuta a migliorare la produttività e a focalizzarsi, ad aumentare la fiducia in sé stessi e ad eliminare le cattive abitudini. Sull’ecommerce americano invece ho trovato l’Happiness Journal che aiuta a comprendere la propria personale felicità e ad esplorare modi per accogliere nuova felicità nella propria vita.

Chi sono
Erica Ventura, fondatrice di StyleNotes.it, web writer, editor e blogger Amo il bello e provo a circondarmene in ogni aspetto della mia vita. Credo fermamente nell’utilità delle liste e che il mix vincente in ogni cosa sia composto da semplicità, equilibrio e un piccolo dettaglio a contrasto. La mia casa, il mio guardaroba e quel che metto nel piatto ne sono la conferma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *