Style Things Luglio

STYLE THINGS DI LUGLIO: VISIONI, MUFFIN, ACQUISTI, NUOVE SFIDE E TANTO SPORT

È tempo di Style Things di luglio. In questo post vi racconto cosa ho fatto in questo mese tra attività sportiva e ai fornelli, cose viste, comprate e nuovi modi di esplorare la mia creatività.

Luglio è stato un mese con pochi contenuti nuovi qui sul blog ma molti di voi sono in vacanza o comunque nel tempo libero si esce e non si sta in casa a leggere StyleNotes (tranne quando piove, lì ci sono inaspettati picchi di visite sui post di viaggio). E così io ho preso fiato e lavorato dietro le quinte.

Sto pensando ai contenuti di settembre, dire che sto pianificando è eccessivo. Per ora raccolgo spunti e idee, ispirazioni; guardo Pinterest, leggo libri, sfoglio virtualmente le pagine di blog italiani e stranieri in cerca di nuovi stimoli. E prendo tanti appunti.

Nel frattempo ho fatto cose e ve le racconto in questo post per la rubrica Style Things.

Visioni

Ho guardato la serie tv When they see us su Netflix, che racconta la storia straziante di cinque adolescenti afroamericani a New York, arrestati nel 1989 e costretti a confessare un’aggressione a una donna a Central Park; questo li ha portati a una severa condanna nel carcere minorile mentre uno di loro è finito in un penitenziario per adulti. Dopo anni hanno ottenuto giustizia, non senza prima vivere letteralmente l’inferno. È una serie dura ma assolutamente da vedere.

Sempre perché amo guardare cose leggere e di puro svago (qui sono ironica), ho seguito Chernobyl su Sky; la trama a grandi linee è tristemente nota ma questa serie, che ho letto da qualche parte essere piuttosto fedele ai fatti realmente accaduti, racconta i retroscena, le scelte che hanno portato alla tragedia, gli interessi in gioco, le persone coinvolte nel disastro e quelle che si sono sacrificate. Angosciante ma imperdibile.

Attività

Ricordate il mio corso di subacquea? Questo mese ho fatto immersioni due volte a settimana e i progressi sono stati enormi. Ho provato l’ingresso in acqua con tutta l’attrezzatura stando in piedi; si chiama “passo del gigante” (guarda qui il video per capire di cosa si tratta) e la cosa mi faceva un po’ paura ma ormai ho imparato abbastanza bene. Se ti sembra una cosa banale ti ricordo che l’attrezzatura pesa circa 15kg più la cintura di zavorra, nel mio caso di 4-5kg ma può arrivare anche a 8kg. Stessa cosa per l’ingresso con la capovolta (guarda qui il video), molto più divertente.

Mi sono esercitata a svuotare la maschera sott’acqua perché potrebbe capitare di averne la necessità quando sono in profondità e in quella situazione non posso risalire in superficie; lo faccio a occhi chiusi perché non sono mai riuscita ad aprirli né in piscina né in mare.

Ho fatto altre mille cose, più o meno complesse, ma non voglio annoiarti con troppi dettagli. Se ti interessa approfondire l’argomento del brevetto PADI per le immersioni scrivimi una mail o lascia un commento qui o sui social e ti racconterò tutto. Nel frattempo, entro Ferragosto se tutto va bene dovrei fare l’esame pratico al mare immergendomi fino a 18 metri.

Ricette

Dopo tanto tempo ho riprovato a fare dei muffin e ho scoperto di esserne ancora capace. Ovviamente è modo di dire, basta seguire alla lettera la ricetta e il gioco è fatto. Io utilizzo una ricetta base che ho perfezionato nel tempo e che modifico di volta in volta. In questo caso ho sostituito una parte della farina con cacao amaro e cocco grattuggiato (quantità puramente ad occhio) e ho aggiunto frutta secca e cioccolato fondente a pezzetti.

Style Things Luglio

Cose Indossate

Vale il discorso di maggio (leggi qui) e ho anche acquistato un nuovo paio di sneakers giusto per tendere ulteriormente al look sportivo. In questo caso non mi servono per la palestra; ho deciso di regalarmi un paio di Stan Smith Adidas Originals in una variante ormai quasi introvabile ed esaurita sui negozi online e presso il flagship store milanese. Amazon mi ha salvata! Sono le Lilac Gold, eccole qui!

A proposito di abbigliamento, come vi ho anticipato lo scorso mese, grazie alla consulenza d’immagine di Giusy sono pronta a fare acquisti più consapevoli in fatto di colori. Non abbandonerò il nero, che ho scoperto non essere tra i colori che più mi valorizzano, ma ho fatto qualche piccolo acquisto tenendo sott’occhio la mia palette di riferimento.

Un paio di pantaloni ampi in lino a righe bianche e corda, un abito corto rosa antico, uno a maniche lunghe ma leggero verde salvia chiaro e uno bianco lungo, oltre a un paio di zeppe in sughero con la tomaia color corda e delicati fili d’oro. Ok, l’oro non è in palette perché a quanto pare mi dona maggiormente l’argento ma in questo caso si vede appena, è lontano dal viso e dà solo un tocco di luce.

Fitness

Durante le ultime due settimane in palestra ho cambiato allenamento. Dopo mesi a fare circuiti e cardio intensi, l’istruttore che mi segue mi ha preparato quattro schede di pesi belle toste per rinforzare i muscoli. Così dopo l’estate, quando ricomincerò a fare circuiti, sarò abbastanza forte per reggere una maggiore intensità, brucerò più calorie e di conseguenza dovrei perdere di nuovo massa grassa. Vorrei perdere ancora qualche centimetro soprattutto tra gambe e glutei ma anche su braccia e addome, seppur in percentuale minore.

Al momento quindi lavoro più sul tonificare i muscoli, migliorarne la forza e rendere accettabile la mia postura. Causa brutte abitudini e giornate a scrivere al computer portatile, non ho certo la tendenza a stare ben dritta con il petto in fuori. Mi sto impegnando anche su questo aspetto.

Tra le grandi novità in scheda ho gli squat con il bilanciere da 15kg, che presto dovrò iniziare a caricare con altro peso, gli stacchi con lo stesso bilanciere (in inglese si chiamano deadlift e già il nome è rivelatore) e 10 minuti di corsa una volta a settimana. Queste sono solo le cose per me più complicate ma sto pian piano migliorando e con la corsa al momento riesco a fare 8 minuti (qualche mese fa mi sentivo morire dopo soli 3 minuti) e se me lo avessero detto non ci avrei mai creduto.

Blogger Life

Ho passato qualche ora a smanettare con una tavoletta grafica in prestito (questa); vorrei iniziare a fare pratica e comprarne poi una tutta mia per creare delle piccole illustrazioni per il blog, in modo da rendere la parte figurativa sempre più personalizzata e per avere qualcosa di completamente personale e originale, che si distingue da tutto il resto.

In realtà l’acquisto top sarebbe l’iPad Pro con la Apple Pencil, che consente di disegnare direttamente sullo schermo come se si trattasse di un foglio. Ma costa uno sproposito e al momento sono troppo principiante per giustificare un acquisto del genere. La tavoletta ha bisogno di più pratica perché si tratta di disegnare su un dispositivo (un rettangolo nero e piatto, collegato al computer) e di guardare lo schermo per vedere i tratti.

Non sono abile nel disegno ma penso sia una di quelle cose per le quali, se non si ha in mente di diventare i migliori al mondo e creare capolavori, anche con poco talento ma tanta pratica si possono raggiungere buoni risultati. E io farò del mio meglio. Vi terrò aggiornati sui progressi.


StyleNotes consiglia prodotti che ama in maniera genuina. Se compri qualcosa attraverso alcuni dei link presenti in questo post, potrei guadagnare una piccola commissione come affiliata (cosa che non va ad incidere sul prezzo finale che pagherai). Consideralo un modo per ringraziarmi di tutti i contenuti gratuiti che trovi su questo blog da anni.

Style Things Luglio

Chi sono
Erica Ventura, fondatrice di StyleNotes.it, web writer, editor e blogger Amo il bello e provo a circondarmene in ogni aspetto della mia vita. Credo fermamente nell’utilità delle liste e che il mix vincente in ogni cosa sia composto da semplicità, equilibrio e un piccolo dettaglio a contrasto. La mia casa, il mio guardaroba e quel che metto nel piatto ne sono la conferma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *