fbpx
Buone notizie 2020 Happy News

HAPPY NEWS – 15 BUONE NOTIZIE DEL 2020

Al di là della pandemia, che è al centro dell'attenzione nostra e dei media da ormai un anno, anche nel 2020 non sono mancate buone notizie. Contro ogni aspettativa.

Oggi è un buon giorno per parlare di buone notizie 2020. L’anno che ci siamo lasciati alle spalle ci ha messi tutti a dura prova e chi più chi meno ne siamo usciti come minimo ammaccati, pieni di ansie, pessimisti, impauriti, scoraggiati. Giustamente e comprensibilmente i media hanno trattato i tema della pandemia e i fatti legati ad essa in maniera continua. e quasi esclusiva ogni giorno. Salvo qualche crisi di governo.

Ma anche il 2020 ha visto affacciarsi varie happy news, buone notizie che dovrebbero aiutarci a preservare un minimo di fiducia nell’umanità e nel futuro. Oggi più che mai.

Il mondo può essere ed è un posto migliore di come spesso viene dipinto o di come noi lo vediamo. Nel 2020 abbiamo forse avuto la sensazione di non avere prospettive ma forse dovremmo pensare che questa pandemia è un momento all’interno di una vita intera e se nonostante il Covid hanno continuato ad avvenire altre enormi tragedie (terremoti distruttivi, incendi estesi e violenze tra esseri umani ad esempio), non sono mancati neanche fatti positivi in diversi ambiti.

Perché le cose belle succedono, le scoperte importanti vengono fatte, le persone valide si rivelano, le rivoluzioni arrivano, le innovazioni vengono introdotte. Per non dimenticarcene e per innescare una spirale positiva nella nostra mente e non lasciarci sopraffare dalle brutture che ci circondano, ecco 15 buone notizie del 2020.

15 buone notizie del 2020

Una selezione di buone notizie dall’anno appena terminato che vorrei portare con me e condividere con voi tra tematiche ambientali, legate all’empowerment femminile, a persone che hanno fatto qualcosa di buono per gli altri o che hanno raggiunto risultati personali strepitosi e poi notizie varie dal mondo che ci regaleranno un sorriso. Ovviamente queste sono solo alcune delle buone notizie che il 2020 ci ha donato in giro per il mondo.

Buone notizie 2020 per l’ambiente

  • Secondo uno studio dell’Agenzia Internazionale dell’energia il 2020 è stato un anno da record nel settore delle fonti rinnovabili, che hanno battuto la crisi da Covid con una crescita incredibile. L’energia green ha rappresentato quasi il 90% dell’aumento della capacità totale di energia installata in tutto il mondo durante lo scorso anno.
  • Contro lo sfruttamento degli animali e l’utilizzo della loro pelle per prodotti di consumo è nata una nuova realtà in Messico, che sfrutta le foglie di cactus per creare un tessuto vegetale, un’alternativa simile alla pelle ma ovviamente sostenibile e rispettosa. Questo nuovo materiale è economico, biodegradabile e traspirante e l’impatto ambientale per produrla è più basso rispetto al competitor in quanto richiede una minor quantità di acqua, produce meno CO2 e rispetta il ciclo di vita della pianta. Si chiama Desserto e sembra adattarsi alle produzioni della moda con una durata fino a 10 anni come negli interni. Un’idea simile c’è anche in Italia, a Bergamo; si tratta del marchio Miomojo di Claudia Pievani che produce borse e accessori a partire dai cactus e dagli scarti delle mele.
  • Due australiani con la passione per il mare hanno creato Seabin, un cestino che rimuove i rifiuti dall’acqua. Il loro proposito di ripulire gli oceani dalla plastica è stato accolto e portato in Italia da LifeGate in collaborazione con Coop e ha portato all’installazione di 25 esemplari sul nostro territorio in città di mare, in laghi e nei canali milanesi. Ogni Seabin è in grado di recuperare in media oltre 500 chili di rifiuti plastici all’anno, comprese microplastiche e microfibre. Info.
  • Nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini sono stati reintrodotti gradualmente i cervi; nel tempo sono riusciti a crearsi un habitat e prosperare fino al recente raggiungimento di circa 800 esemplari. La presenza dei cervi è importante perché aiuta a ricostruire equilibri naturali tra predatori e prede e flora e fauna.
  • Ricordate il cartone Taz della Looney Tunes? Ecco, il diavolo della Tasmania nell’Australia continentale si era estinto più di 3000 anni fa dopo l’arrivo del dingo che in poco tempo l’ha sterminato, sopravvivendo solo sull’isola della Tasmania a largo delle coste australiane. Ora 26 esemplari di questo animale sono stati reintrodotti sulla terraferma per riequilibrare l’ecosistema.
Buone notizie 2020 Happy News

Buone notizie 2020 per le donne

  • In Afghanistan dopo anni di lotte le donne hanno finalmente ottenuto il diritto di avere il proprio nome sui documenti. Forse a noi sembra una cosa ovvia ma non è la normale prassi in Paesi in cui interi gruppi sociali (in questo caso il genere femminile) sono sistematicamente privati della propria dignità e addirittura dell’identità. Come è successo lì dal 1996, quando i Talebani hanno conquistato il potere e limitato quasi del tutto i diritti umani delle donne. Costrette a dover contare unicamente su un individuo di sesso maschile, riportavano sui documenti le diciture “figlia di” o “moglie di” al posto del loro nome e cognome. Una conquista forse piccola ma importante e sicuramente simbolica.
  • La Scozia è la prima nazione a mettere a disposizione gratuitamente assorbenti e tamponi per tutte le donne. La legge ha ottenuto il pieno consenso in Parlamento, con un solo astenuto e nessun voto contrario. Già nel 2018 il Paese ha iniziato a fornirli gratuitamente alle studentesse nelle scuole e nelle università. Nel frattempo in Italia questi prodotti vengono tassati con IVA al 22%.
  • Kamala Harris, americana di origine indiana e jamaicana è stata eletta vice-presidente degli Stati Uniti d’America; doppio primato per lei, prima donna in questo ruolo e prima donna non bianca, cosa che sarà particolarmente di ispirazione per tutte le giovani appartenenti a etnie poco o per nulla rappresentate nei luoghi del potere e che le spingerà magari a pretendere o anche solo a osare desiderare di più per il loro futuro. Le sue parole: “Sarò anche la prima donna ma non sarò l’ultima”.
  • In Kuwait per la prima volta nella sua storia 8 donne sono diventate giudici della Corte Suprema. Si tratta di un Paese dove il diritto di voto per le donne è stato riconosciuto solo nel 2005 e da allora altri diritti fondamentali sono stati estesi a loro. Nello stesso anno era stata nominata la prima donna ministro e qualche anno dopo le prime donne parlamentari, mentre nel 2019 è stata approvata una legge che punisce le violenze domestiche.
  • In Sudan dopo un lungo percorso di proteste, scontri e violenze è arrivato lo stop alla mutilazione genitale femminile, insieme al diritto per loro di portare i pantaloni e di viaggiare senza l’obbligo di avere il permesso del capo famiglia. Ma non solo, sono state cancellate leggi che imponevano la pena di morte per il reato di apostasia (abbandono, rifiuto) della fede islamica, il che significa la fine delle persecuzioni per gli appartenenti ad altre religioni. È stata poi depenalizzata l’omosessualità.
Buone notizie 2020 Happy News

Buone notizie 2020 varie dall’Italia e dal mondo

  • A Milano in via Canonica è avvenuto in piccolo “miracolo” della natura, o meglio qualcosa che rappresenta la forza e la resilienza della natura nonostante tutto e tutti. Da una spaccatura nel cemento è sbucato in alberello di Solanum; si tratta di un arbusto che produce bacche rosse e che è nato probabilmente grazie a dei semi portati dal vento in un luogo ostile ma dove ha comunque trovato un posticino favorevole.
  • L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha annunciato che in Africa è stata debellata la Poliomielite, una malattia che colpisce prevalentemente i bambini attaccandone il midollo spinale e provocando deformazioni e paralisi per lo più irreversibili. Il vaccino è stato scoperto negli anni cinquanta ma vi hanno avuto accesso i Paesi più ricchi come Europa e Usa. Gli ultimi a sconfiggerla sono stati gli africani Camerun e Nigeria dopo una campagna di vaccinazioni su larga scala avvenuta negli anni scorsi. Ad oggi più del 95% della popolazione in Africa è vaccinata per questa malattia.
  • In diversi Paesi nel mondo è stato legalizzato il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Qualche esempio: in Irlanda del Nord è stato celebrato il primo matrimonio gay, il Costa Rica è stato il primo Paese dell’America Latina a consentirlo, la Thailandia ha approvato un disegno di legge sulle unioni civili.
  • Il Kazakistan ha abolito la pena di morte. E niente, c’è poco da aggiungere ma in qualunque modo voi la pensiate vi lascio con una domanda. Davvero è utile/giusto/sensato uccidere qualcuno in modo da punirlo per aver ucciso a sua volta qualcuno?
  • Biden ha vinto le elezioni presidenziali negli Usa contro Trump. So che le idee politiche sono soggettive e non parlo mai delle mie ma questa mi sembra una cosa universalmente condivisibile (so che nella realtà dei fatti non è così). Più importante e ancor prima di chi ha vinto, pensiamo a chi ha perso, al personaggio difficilmente definibile con una sola parola e a tutta l’ideologia che si porta dietro. Più happy news di questa…

Letture per approfondire

Come vi ho anticipato questa non può e non vuole essere una lista completa di tutte le happy news del 2020 ma solo una serie di spunti per farci capire che nonostante tutto il mondo va avanti. Nonostante una pandemia, nonostante la nostra difficile situazione personale, nonostante le difficoltà le cose belle succedono, le buone azioni vengono compiute, le buone notizie arrivano.

Se volete approfondire o iniziare a scoprire già le happy news di questo 2021 vi suggerisco qualche lettura interessante e di ispirazione:


Prima di andare via, iscriviti alla Newsletter di StyleNotes per anteprime, approfondimenti, dietro le quinte, freebie e codici sconto esclusivi.

Freelance produttiva organizzata tool metodi strumenti produttività

Chi sono
blank
Erica Ventura, fondatrice di StyleNotes.it, web writer, editor e blogger Amo il bello e provo a circondarmene in ogni aspetto della mia vita. Credo fermamente nell’utilità delle liste e che il mix vincente in ogni cosa sia composto da semplicità, equilibrio e un piccolo dettaglio a contrasto. La mia casa, il mio guardaroba e quel che metto nel piatto ne sono la conferma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *