fbpx

CATWALK – LE FORME PREZIOSE DI ELENA MIRO’ PER L’AUTUNNO-INVERNO 2012-2013

blank

Ad aprire ancora una volta lo scorso febbraio la settimana milanese delle sfilate è stata Elena Miroglio (che ho avuto modo di intervistare qui) con il suo marchio curvy Elena Mirò; e come per gli ultimi anni, anche questa volta ho avuto la possibilità di assistere allo show da una posizione decisamente privilegiata e di poter osservare tutti i dettagli della collezione. Ho potuto inoltre fare alcuni scatti in backstage ma questi ve li mostrerò in un altro post prossimamente.

Per l’autunno-inverno 2012-2013 Elena Mirò si è focalizzata sulla silhouette femminile e ha cercato di esaltarla grazie al design preciso e accorto degli abiti, che ne valorizzano la sensualità e al vitalità. Le linee sono leggermente morbide ma lasciano intuire forme decisamente femminili da una scollatura profonda ma mai volgare.

Quella proposta dal marchio del gruppo Miroglio è una femminilità piena e assolutamente naturale, fatta di capi avvolgenti che seguono il corpo senza segnarlo o costringerlo in maniera eccessiva. Il punto vita è sottolineato da cinture gioiello, le spalle da abiti smanicati o da cappotti dal taglio rigoroso e pulito e le gambe celate da lunghezze al ginocchio ma che si svelano in uno spacco importante.

La palette cromatica è varia e oltre alle classiche tonalità autunnali come il nero, il grigio e il marrone inserisce accensioni di blu e poi tutti i beige, cammello, crema e panna. Oltre a lamé e paillettes per capi luccicanti. I capi sono spesso arricchiti di dettagli preziosi come il puro cashmere e il double zibellinato.

Di seguito alcuni scatti alle uscite che più ho apprezzato.

[foto: Erica Ventura ©StyleNotes]

Chi sono
blank
Erica Ventura, fondatrice di StyleNotes.it, web writer, editor e blogger Amo il bello e provo a circondarmene in ogni aspetto della mia vita. Credo fermamente nell’utilità delle liste e che il mix vincente in ogni cosa sia composto da semplicità, equilibrio e un piccolo dettaglio a contrasto. La mia casa, il mio guardaroba e quel che metto nel piatto ne sono la conferma.

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *