philips satin perfect epilatore deluxe

BEAUTY REVIEW – PHILIPS SATIN PERFECT DELUXE: QUANDO LA BELLEZZA INCONTRA LA TECNOLOGIA E IL DESIGN

philips satin perfect epilatore deluxe

Ci sono occasioni in cui il detto “Chi bella vuole divenire un po’ di dolore deve patire” calza a pennello e quando si parla di depilazione non esiste nulla di più vero. Tutte noi, immagino, siamo alle prese quotidianamente con questo spinoso problema: così tra rasoio multi-lama, ceretta a caldo, strisce adesive ed epilatori cerchiamo il metodo più efficace, dal risultato migliore e più duraturo e che ci infligga meno pene possibili.

Ultimamente ho avuto la possibilità di provare un nuovo prodotto di Philips. Si tratta di un epilatore elettrico a batteria, quindi senza fili, con un nome che è già tutto un programma: Philips Satin Perfect. Nello specifico, ho provato la versione Deluxe Wet & Dry, che dà la possibilità di essere utilizzato anche sulla pelle bagnata sotto la doccia e soprattutto che comprende tutta una serie di accessori. Non si tratta infatti di un singolo prodotto ma di un cofanetto con un epilatore classico con pennellino per la pulizia dei dischi, una testina per facilitare il sollevamento dei peli dalla pelle e una per la rasatura, un epilatore di precisione con una testina più piccola e una pinzetta con luce integrata. Insomma, un kit completo per essere belle sempre e ovunque.

La nuova tecnologia di SatinPerfect si basa sul rivoluzionario Skin Perfect System, che elimina efficacemente anche i peli più corti e sottili, prendendosi cura della pelle: dispone di dischi in ceramica e dischi ipoallergenici agli ioni d’argento per garantire l’igiene della pelle. Le ridotte dimensioni e la presenza di una borsina in tessuto lo rendono perfetto per essere portato anche in viaggio. Inoltre la sua forma lo rende particolarmente maneggevole e il design lo rende accattivante, con un tocco di stile anche in questi momenti poco piacevoli, nei quali farsi bella è più che mai impegnativo.

Dopo averlo provato diverse volte (mi riferisco all’epilatore principale) mi sono fatta una buona opinione in merito: anche per me che non sono esperta e che ho sempre preferito ceretta a caldo (rigorosamente fatta da altri su di me) e rasoio, l’utilizzo è piuttosto semplice e rapido e in pochi minuti è possibile ottenere gambe lisce e pelle curata. Funziona a due velocità e presenta una piccola luce bianca utilissima per aiutarvi a individuare i punti nei quali è necessario passare nuovamente. Il leggero rossore che ho riscontrato in alcuni punti penso sia dovuto al “micro-trauma” che la pelle subisce quando avviene lo strappo; non volendo creare ulteriore irritazione non ho applicato alcuna crema lenitiva o specifica post-depilazione, se non dopo circa 30 minuti, quando il rossore è completamente scomparso. Il risultato è duraturo, mentre con il classico rasoio dopo un paio di giorni bisogna ricominciare da capo.

Perfetto in estate quando, avendo sempre le gambe scoperte sia al mare che in città, non possiamo permetterci neanche una minima ricrescita a vista e saremmo costrette a usare il rasoio praticamente ogni giorno per stare tranquille; a maggior ragione risulta utile nella stagione fredda quando le gambe non sono sempre in vista e talvolta potremmo rischiare di dimenticarci, trovandoci poi con una pelle imperfetta nei momenti meno indicati. Con Satin Perfect non si rende necessaria una epilazione troppo frequente, consentendoci di essere sicure di noi stesse in ogni momento.

Cosa ci piace: essendo cordless può essere utilizzato ovunque e ha bisogno soltanto saltuariamente di una carica tramite alimentatore; il design ricercato lo rende un prodotto elegante e la testina particolarmente ampia permette un risultato ottimo già alla prima passata.

Cosa non ci piace: purtroppo è un po’ rumoroso, come tutti gli epilatori suppongo, cosa che potrebbe infastidire in un momento già di scarso relax.

Chi sono
Erica Ventura, fondatrice di StyleNotes.it, web writer, editor e blogger Amo il bello e provo a circondarmene in ogni aspetto della mia vita. Credo fermamente nell’utilità delle liste e che il mix vincente in ogni cosa sia composto da semplicità, equilibrio e un piccolo dettaglio a contrasto. La mia casa, il mio guardaroba e quel che metto nel piatto ne sono la conferma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *